Il valore della materia prima

Nonnacurcuma- La natura in tavola

13950368857_6d106b9322_c

Se si parla di prodotti di eccellenza  non mi viene che da pensare ad Eataly e il valore della materia prima . Ieri sera sono andata a fare un giro all’ex teatro Smeraldo di Milano, attuale sede di Eataly e devo dire che ho trascorso una serata molto interessante. Passando a rassegna tutti gli scaffali, non si può che rimanere impressionati dalla ricchezza del patrimonio di prodotti culinari legati al nostro territorio. Mi sono persa fra gli scaffali della pasta di Gragnano, ho passato a rassegna il banco dei formaggi provenienti da ogni regione per non parlare dei vini e cicchetti vari. Sono tornata con un bottino di due libri di cucina, 1 melone, 2 bottiglioni di 2 litri di  vino sfuso piemontese vinificato in modo naturale. Ovviamente non sono tornata a casa senza il mio aperitivo con calice di vino e tagliere di focaccia con robiola di Roccaverano e crema di tartufi e crudo con stracciatella e verdure grigliate. Mi sono sentita appagata e soddisfatta! Il segreto della buona cucina, e non mi stancherò mai di dirlo, non sta solo nella mano di chi cucina ma grande merito va dato alla materia prima. Ho sempre sostenuto che, se si parte da una materia prima buona, fresca, di stagione e coltivata in modo pulito non si può che avere un piatto eccellente anche nella sua semplicità. Più gli alimenti sono fatti in modo pulito, senza additivi, pesticidi, conservanti e sono freschi, di stagione più le loro proprietà hanno un effetto nutrizionale elevato. Al contrario, se la materia prima è scarsa neanche il più talentuoso degli chef riuscirebbe ad ottenere un piatto di alto livello. Gran parte del lavoro di chi cucina viene dedicato alla scelta dei prodotti che usa. E la scelta deve essere consapevole. Sapendo di comprare un prodotto con una storia e una provenienza che ha dietro persone che condividono il concetto del nutrirsi con prodotti puliti. Sentire l’armonia dei sapori di un piatto fatto con ingredienti giusti è un’esperienza davvero ineguagliabile. A volte vale la pena perdere un po’ del proprio tempo per capire meglio ciò che si mette nel cestino della spesa perché potrebbe aprirsi un mondo ai vostri occhi davvero molto interessante. C’è una regola che seguo quando faccio i miei acquisti, leggo sempre le etichette e queste non devono contenere nulla che mia nonna non avrebbe avuto nella sua dispensa.  Se vi capita, andate a fare un giro da Eataly perché ne vale davvero la pena!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

One Response to Il valore della materia prima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.