Falafel di fave fresche

Nonnacurcuma- La natura in tavola
Falafel di fave fresche

E’ periodo di fave fresche e oggi è anche giorno di mercato sotto casa, io ne ho approfittato per comprarle e fare dei falafel. Solitamente li faccio con i ceci ammollati ma questa volta ho voluto preparare la sua variante primaverile visto la stagione favorevole. Certo sbucciarli uno a uno prende il suo tempo ma la soddisfazione finale è davvero impagabile. Per il resto è una ricetta semplice. Non hanno nulla da invidiare alle classiche polpette di carne e il loro gusto e la loro fragranza riporta ai meravigliosi paesi del Nord Africa.
Si prestano benissimo come finger food per l’aperitivo ma possono diventare un secondo piatto abbinate ad una ricca insalatina a base di foglie verdi e pomodori conditi con una deliziosa salsina di yogurt, cetriolo ed aglio.
Io ho fatto sia la versione fritta che al forno per raccontarvi delle differenze. Cosa dire? Secondo la macrobiotica il fritto fatto bene non fa male, anzi! Aiuta il fegato a lavorare meglio altrimenti rischia di impigrirsi. Se devo scegliere fra le due versioni scelgo quelle fritte. Sono molto saporite! Ma anche quelle al forno non erano male, basta avere l’accorgimento di fare il falafel mettendo un po’ di olio sulle mani quando gli si dà la forma, così rimangono meno asciutti.
E per quelli che non sono convinti del fatto che non ci siano le uova a tenerle insieme potrebbero avere delle sorprese!
Io direi di cominciare subito! Cosa ne dite?

Falafel di fave fresche

By 3 Maggio 2014

  • Prep Time : 20 minutes
  • Cook Time : 20 minutes

Ingredients

Instructions

Sbucciare le fave, levare la pellicina a quelle più grosse tralasciando quelle più tenere. Metterle in un mixer insieme a tutti gli altri ingredienti e tritare grossolanamente. Se l'impasto risulta troppo asciutto, aggiungere un goccino di acqua in modo che risulti morbidi ma non secco. Se dovesse essere troppo morbido tanto da non riuscire a far le palline aggiungete un po' di farina di ceci oppure di mais fioretto. Olearsi le mani con un goccino di olio e formare delle palline leggermente schiacciate. In una pentola con il bordo alto scaldare l'olio e quando sarà a temperatura immergere le polpettine. Quando saranno dorate adagiarle su una carta assorbente e sospargerle di semi di sesamo tostati. Se invece avete deciso di farle al forno metterle su una teglia leggermente oleata, cospargerle si semini di sesamo anche non tostati e farli cuocere a 180° fin quando non risultano dorate.

Salsa di yogurt
Frullare il tutto con il mini pimer e lasciar riposare la salsa per almeno un'ora, servirla con i falafel.

Print
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.